QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

logo

                                                                                                                                            

Logo
 

Liceo Classico, Scientifico e delle Scienze Umane
"Bonaventura Cavalieri"

“Chi è di scena?”

Anche tu! Se hai voglia di metterti in gioco e muovere i passi con noi sulle assi del Palcoscenico. Il nostro Liceo, infatti, vanta un’ormai consolidata tradizione teatrale.

Il progetto di Arti espressive offre uno spazio dove i partecipanti si sperimentano ed esplorano se stessi, prendendo in prestito le arti attoriali e declinandole in un contesto collettivo.
Il gruppo teatrale, formato da numerosi studenti, seguiti da alcuni docenti dell’Istituto, si riunisce il martedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.00 per dare vita all’allestimento dello spettacolo, che verrà messo in scena e presentato a fine anno scolastico.

Ti anticipiamo anche una sorpresa! Quest’anno il cammino si fa ancora più avventuroso, perché l’Istituto Cavalieri fa parte delle 21 scuole selezionate per il Festival THAUMA 2019.

Qualche timore? Pensi che questo sia un percorso solo per audaci? Non preoccuparti: con il teatro scoprirai che in gruppo si affrontano le sfide più incredibili, si salgono vette inaspettate.

E questi momenti non si possono non immortalare. Ecco perché nel gruppo non manca chi, con macchina fotografica alla mano, sarà capace di documentare questo cammino, che potrai seguire tramite gli aggiornamenti sul sito dell’Istituto.

CIC CENTRO DI INFORMAZIONE E CONSULENZA

L'adolescenza presenta come scenario evolutivo una serie di cambiamenti
a livello psico-fisico che spesso crea "smarrimento" non solo in coloro che stanno operando tali cambiamenti, ma anche in coloro che "assistono" come spettatori esterni. Accanto alla confusione e al disorientamento suscitati dal dover affrontare i compiti evolutivi, spesso troviamo anche la difficoltà di comunicare in maniera efficace.

Lo Sportello di Ascolto Psicologico, come Centro di Informazione e Consulenza, si propone di favorire un senso di Benessere nel vissuto scolastico dei ragazzi e di tutti coloro che partecipano attivamente all'esperienza formativa degli studenti.
Rappresenta un'occasione di confronto in un ambiente accogliente, dove l'autenticità e la fiducia giocano un ruolo fondamentale e dove è possibile condividere i propri vissuti costruendo un rapporto cooperativo.

Attraverso il confronto, l'auto narrazione e l'ascolto è infatti possibile attivare un processo di riflessione, che può migliorare lo star bene con se stessi e lo star bene con gli altri.

Il servizio è gratuito ed è garantita la riservatezza ad eccezione delle situazioni in cui dai colloqui emergano possibili comportamenti a rischio che possano sfociare in reati o compromettere seriamente la salute psicofisica degli utenti e/o di terzi (articolo 13 del codice deontologico). Nel caso di situazioni "specifiche", lo sportello si sforzerà di costituire un importante collegamento verso le strutture territoriali, in un'ottica di presa in carico più ampia.

 

METODOLOGIA

Il counseling come tecnica di ascolto sarà orientata ai principi dell'educazione socio-affettiva, per favorire un senso di accoglienza e accettazione. Sarà inoltre il metodo utilizzato per veicolare informazioni, offrire sostegno alla crescita, e accompagnare la gestione delle problematiche e delle dinamiche conflittuali.
La consulenza avverrà tramite colloqui individuali. Qualora fosse necessario, si valuterà la possibilità di un intervento sul gruppo classe.

Gli incontri cercheranno di favorire la costruzione di un rapporto cooperativo, in cui gli utenti possano partecipare attivamente alla definizione dei problemi e all'individuazione delle risorse disponibili, siano esse individuali o collettive.
Non verranno pertanto applicati metodi "direttivi" o interpretativi.
La valenza preventiva di questo strumento permetterà di incrementare una maggiore consapevolezza delle aree problematiche e delle rispettive ipotetiche soluzioni, facilitando scelte di tipo autonomo e consapevole.

OBIETTIVI

1.Offrire uno spazio di Ascolto dove poter esprimere emozioni, gioie, paure, preoccupazioni che incidono sulla quotidianità, o che semplicemente "disorientano" per intensità e novità dell'esperienza.
2.Prevenire il disagio evolutivo.
3.Fornire un supporto per eventuali situazioni di disagio, sia esso scolastico o evolutivo.
4.Favorire una maggiore conoscenza di sé e dell'altro.
5.Orientare gli studenti sia all'inizio che alla fine del loro percorso formativo.
6.Migliorare le capacità relazionali.
7.Accompagnare e supportare docenti e genitori nella relazione con i ragazzi.
8.Facilitare la conoscenza e l'accessibilità alle risorse specifiche presenti sul territorio.
9.Individuare situazioni di disagio personale con possibilità di condotte "a rischio" e accompagnare verso una più specifica richiesta di aiuto.

MODALITA' DI ACCESSO

È possibile prenotare un colloquio inviando una mail all’indirizzo dei docenti referenti:

  • Carissimi se alunni/genitori del corso di Scienze Umane (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.);
  • Signorelli se alunni/genitori dei corsi Classico o Scientifico (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Inoltre è possibile utilizzare la cassetta delle lettere collocata nell’atrio della scuola.

 

 

Nessuna deroga o dietro front sull’Alternanza Scuola-Lavoro. Le interpretazioni secondo le quali la recente circolare esplicativa inviata alle scuole sarebbe la prova della mancata obbligatorietà dell’Alternanza nel percorso scolastico sono destituite di ogni fondamento.

La circolare risponde, infatti, ad alcuni quesiti delle stesse istituzioni scolastiche in merito, in particolare, ai prossimi esami di Stato a cui parteciperanno, per la prima volta, studentesse e studenti che hanno completato il primo triennio di Alternanza secondo quanto previsto dalla legge 107 del 2015. Proprio quella legge, va ricordato, prevede l’attuazione dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro per 200 ore nei licei e 400 negli istituti tecnici e professionali negli ultimi tre anni di scuola, con 100 milioni all’anno stanziati per sostenere i percorsi.

La partecipazione all’Alternanza non è facoltativa e rientra, come ricordano anche le Linee guida inviate alle scuole dopo l’approvazione della legge 107, nel curricolo del triennio finale della scuola secondaria di secondo grado. La certificazione finale delle competenze viene acquisita negli scrutini intermedi e finali degli ultimi tre anni di studio, concorre alla determinazione del profitto nelle discipline coinvolte nell’esperienza di Alternanza, del voto di condotta e, quindi, del credito scolastico con cui si arriva agli Esami ed è inserita nel curriculum dello studente.

Alla legge 107 del 2015 hanno fatto seguito, poi, alcuni decreti attuativi, approvati in modo definitivo nel mese di aprile 2017. Uno di questi, il decreto n. 62, quello sulla valutazione, ha stabilito che, a partire dall’anno scolastico 2018/2019, lo svolgimento delle attività di Alternanza è criterio di ammissione all’esame di Stato. Tutto questo è noto dalla data di approvazione del decreto, dunque dal 2017. E la circolare del 24 aprile non fa che ribadirlo. In attesa che a giugno 2019 vada a regime la nuova regola sull’ammissione agli Esami, già oggi il Consiglio di classe procede alla valutazione degli esiti delle esperienze di Alternanza e della loro ricaduta sugli apprendimenti disciplinari e sul voto di comportamento. E lo fa sulla base della certificazione delle competenze acquisite entro la data dello scrutinio di ammissione all’esame di Stato.

Le proposte di voto dei docenti del Consiglio di classe – come ribadisce la circolare – tengono esplicitamente conto di questi esiti. E, secondo quanto ricordato anche nell’Ordinanza relativa agli esami di Stato, la Commissione d’Esame, in sede di predisposizione della terza prova scritta e di organizzazione del colloquio, terrà conto, ai fini dell’accertamento delle conoscenze, abilità e competenze, anche delle eventuali esperienze condotte in Alternanza Scuola-Lavoro, indicate nel documento del Consiglio di classe. Nessuno stop, nessun dietro front sull’Alternanza. Solo norme che vanno a regime secondo le scadenze già note.

L'autonomia scolastica quale fondamento per il successo formativo di ognuno.

Un progetto didattico innovativo per raccontare notizie, eventi, curiosità sul e dal mondo della scuola, in collaborazione con le migliori esperienze radiofoniche delle nostre istituzioni scolastiche È nata Miur Radio Network – La voce della scuola, la web radio voluta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per raccontare notizie, eventi, curiosità sul e dal mondo della scuola, in collaborazione con le migliori esperienze radiofoniche delle nostre istituzioni scolastiche. Miur Radio Network, che si può ascoltare su www.miurradionetwork.it, è un progetto didattico innovativo che nasce nell’ambito del Piano Scuola Digitale per dare spazio al talento e alla creatività delle ragazze e dei ragazzi che già fanno radio nelle loro scuole e per raccontare insieme a loro cosa accade dentro e intorno al mondo dell’istruzione. La web radio è in onda da oggi. Ad animarla saranno studentesse e studenti con approfondimenti, interviste, interazioni per capire di più e meglio come sta cambiando la scuola, quali sono le migliori pratiche, quali sono gli eventi in programmazione e le opportunità da cogliere. Pur nella cornice istituzionale, la radio avrà, grazie alla collaborazione con le scuole, un punto di vista inedito e dal basso. Fra gli obiettivi, accorciare le distanze fra chi la scuola la vive e le istituzioni, raccontare passo passo cosa ‘bolle in pentola’ nel mondo scuola, con un linguaggio semplice e diretto. Promuovere valori positivi come il rispetto e il contrasto delle disuguaglianze, lo sviluppo sostenibile.

In primo piano

CHI E' IN SCENA?

13 Feb, 2019

“Chi è di scena?”

Anche tu! Se hai voglia di metterti in gioco e muovere i passi…

CIC

CIC

08 Feb, 2019

CIC CENTRO DI INFORMAZIONE E CONSULENZA

L'adolescenza presenta come scenario…

Autonomia

Autonomia Scolastica

18 Dic, 2018

L'autonomia scolastica quale fondamento per il successo formativo di ognuno.

ASL

Scuola, su Alternanza nessuna deroga

25 Giu, 2018

Nessuna deroga o dietro front sull’Alternanza Scuola-Lavoro. Le interpretazioni…

Obbligo di presentazione della documentazione vaccinale

Obbligo di presentazione della documentazione vaccinale

20 Mar, 2018

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha inviato al nostro…

URP

Liceo Classico, Scientifico e delle Scienze Umane "Bonaventura Cavalieri"
V.Madonna di Campagna 18, Verbania
Tel: 0323558802
PEO: VBPS02000P@istruzione.it
PEC: VBPS02000P@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. VBPS02000P
Cod. Fisc. 93034850037
Fatt. Elett. UF1POU